Attività secondarie dell'Associazione

Da GolemWiki.
Versione del 22 dic 2016 alle 22:33 di Giomba (discussione | contributi) (Creata pagina con 'Per ''attività secondarie'' non si intende attività di secondaria importanza, ma semplicemente attività a cui dedichiamo meno tempo per motivi pratici (mancanza di tempo, d...')
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Per attività secondarie non si intende attività di secondaria importanza, ma semplicemente attività a cui dedichiamo meno tempo per motivi pratici (mancanza di tempo, di denaro, di organico o semplicemente attività di priorità minore).

Campagne di sensibilizzazione

  • Campagna contro i Brevetti Software in Europa (...e nel Mondo!): se introdotta normativamente, la brevettabilità del software, oltre che economicamente svantaggiosa, soprattutto per aziende e professionisti europei, sancirebbe l'assurdo principio della "brevettabilità delle idee! Il GOLEM è impegnato a combattere l'introduzione di tali provvedimenti negli stati dell'Unione Europea ed affianca e sostiene le iniziative di Foundation for a Free Information Infrastructure (FFII) in proposito. Collabora anche tu a difendere la libertà di pensiero e di innovazione!
  • Diffondiamo l'uso degli standard aperti: l'utilizzo e la massima diffusione degli standard aperti è fondamentale in informatica, perché rende possibile l'interoperabilità e, contemporaneamente, la reale concorrenza fra programmi e strumenti software diversi, per questo, ad esempio:
    • non usare e non inviare documenti in formati proprietari con specifiche chiuse come, ad esempio il .doc, utilizza piuttosto l'Open Document Format (ODF)
    • Se utilizzi la tecnologia VoIP per comunicare fallo con programmi che supportino i protocolli standard H.323 (vecchio) o SIP (nuovo!), come ekiga o WengoPhone, non con quelli che supportano solo protocolli proprietari come Skype

Trash!art

Legntile1.jpg

La trash!Art, la faccia creativa del trashware

Appendice del Trashware, ma con una dignità tutta sua, la trash!Art ci insegna che l'informatica non merita quell'aura di "divinità" che chi ci spilla centinaia di euro ogni sei mesi per venderci un PC nuovo vorrebbe farci credere... Ma prendendo qualche componente rotto di PC a martellate, o decorando un CD-ROM ormai inutile con della carta riciclata, si possono ottenere tante cose utili, bellissime e nerd!