Modifiche

Da GolemWiki.

Trashware styles

1 347 byte rimossi, 22 aprile
m
Fase SOFT: Spostate alcune info tecniche altrove
== Fase SOFT ==
 
* Per fare una buona installazione si devono conoscere i destinatari finali e le loro necessità.
L'installazione deve essere curata nei minimi particolari, in modo che il PC, una volta in mano al destinatario, sia subito operativo. È consigliabile quindi informarsi se c'è necessità di installare '''applicativi particolari''' (educativi, scientifici, ...), conoscere quale '''lingua''' è necessario impostare, installare i '''plugin''' per il browser, i '''codec''' multimediali.* Il trashware si basa sull'utilizzo di macchine datate, quindi è utile installare distribuzioni '''leggere''' o comunque '''performanti'''. Ad esempio, distribuzioni come Ubuntu sono ad oggi troppo "affamate" di risorse rispetto ad una Debian o ad altre distribuzioni come Archlinux.* Nel caso non si disponga di una connessione ADSL veloce, che aiuta la fase d'installazione, conviene scegliere una distribuzione che contenga la maggior parte dei pacchetti richiesti. Altrimenti, esistono molti tool per Debian ed altre distribuzioni (come Remastersys) per modificare a proprio piacimento una distribuzione di base, ed altri come APTonCD, utili per portarsi da "casa" i pacchetti scaricati precedentemente su un altro pc. Può essere utile anche utilizzare un server proxy locale per effettuare la cache dei pacchetti.
* Se non vi sono esigenze particolari, e per agevolare l'eventuale futura manutenzione, è comodo scegliere un nome utente e una password da utilizzare su tutti i PC donati.
* La distribuzione, e in particolare l'interfaccia grafica e gli applicativi, vanno scelti in base alla potenza dell'hardware. '''KDE''', '''GNOME''' e '''LibreOffice''' sono esempi di programmi che richiedono molte risorse hardware. Su una macchina meno performante è meglio utilizzare desktop piu leggeri come '''XFCE''' o '''LXDE''' con '''Abiword'''.* L'installazione deve essere curata nei minimi particolari, in modo che il PC, una volta in mano al destinatario, sia subito operativo. È consigliabile quindi informarsi se c'è '''necessità di applicativi particolari''' (educativi, scientifici....), metterlo nella '''lingua''' giusta, installare i '''plugin''' per il browser, i '''codec''' multimediali e impostare l'account con il '''login automatico'''.* È utile effettuare l'installazione su un sottovolume (es. BTRFS) in modo da poter creare delle snapshot e recuperare velocemente il sistema nel caso in cui il destinatario abbia involontariamente installato applicativi dannosi o abbia modificato le impostazioni in maniera dannosa.* Una volta terminata l'installazione, si deve mettere il PC pronto insieme agli altri già terminati ed etichettarlo. Nell'etichetta del PC si devono mettere i dati del PC: (CPU, RAM, Hard Disk, scheda video, ...), dell'installazione (lingua, distribuzione, ...) più note varie, come la data ed altro.
== Destinatari finali ==

Menu di navigazione