Pkgsrc su Slackware

Da GolemWiki.

Introduzione

Slackware è la distribuzione più longeva tra quelle ancora in auge. Sviluppata con una particolare attenzione riguardo a stabilità e semplicità non possiede però né strumenti di configurazione con interfaccia grafica, né un sistema di gestione dei pacchetti con controllo automatico delle dipendenze.

Gestione dei pacchetti

Comandi

installpkg nomepacchetto (Installa un pacchetto)
removepkg nomepacchetto (Rimuove un pacchetto)
updatepkg nomepacchetto (Aggiorna un pacchetto) 

Gestori di pacchetti

  • Gestore ufficiale: Slackpkg (permette l'installazione di pacchetti da repository online, ma non gestisce le dipendenze)

Software extra

Uno dei principali problemi di Slackware è la difficoltà di reperimento del software, la quantità di pacchetti ufficiali è decisamente inferiore a quella delle altre principali distribuzioni. Programmi popolari come Libreoffice, GNOME o VLC non sono presenti nei repository ufficiali.

Soluzioni alternative

  • Checkinstall: utility per la creazione di pacchetti Slackware a partire dal sorgente di un programma.
  • rpm2tgz: programma per convertire pacchetti rpm nel formato tgz (utile per installare grossi pacchetti statici come Libreoffice).
  • SlackBuild: script per lo scaricamento, la compilazione e l'installazione di software per Slackware.
  • Slackyd: Slacky Downloader, permette di scaricare (non installa) automaticamente pacchetti Slackware da mirror ufficiali e non (es. Slacky.eu).
  • pkgsrc: (package source), framework per compilare ed installare software di terze parti su NetBSD ed altri sistemi di tipo UNIX.

pkgsrc

Introduzione

Se si decide di percorrere questa strada è consigliabile effettuare un'installazione minima del sistema Slackware (Base Linux System, Program Development, System libraries, Networking) ed utilizzare pkgsrc per il resto del software (es.: X11, KDE, Libreoffice).

Installazione pkgsrc

Si consiglia di installare pkgsrc nella directory /usr/pkg, che non esiste ed andrà perciò creata.

# mkdir /usr/pkg

Scaricare l'ultimo tarball disponibile

# cd /usr/pkg
# wget ftp://ftp.netbsd.org/pub/pkgsrc/current/pkgsrc.tar.xz

Oppure tramite cvs

# env CVS_RSH=ssh cvs -q -z2 -d anoncvs@anoncvs3.de.NetBSD.org:/cvsroot checkout -P pkgsrc

Bootstrap

Una volta scaricato pkgsrc è necessario effettuare il bootstrap

# cd /usr/pkgsrc/bootstrap
# ./bootstrap

Configurazione mk.conf

Adesso è necessario configurare il file di configurazione del pkgsrc

# cp /usr/pkgsrc/bootstrap/work/mk.conf work/mk.conf

Editare il file /usr/pkg/etc/mk.conf aggiungendo queste righe:

#Per installare anche gli script di avvio
PKG_RCD_SCRIPTS=yes

#Directory dove installare gli script
RCD_SCRIPTS_DIR=/etc/rc.d

ACCEPTABLE_LICENSES+=vim-license
ALLOW_VULNERABLE_PACKAGES=vim
USE_DESTDIR=NO
PKG_RESUME_TRANSFERS=YES

Pacchetti essenziali

  • Audit: lista di pacchetti con licenze non free, pkgsrc darà errori se il pacchetto che si desidera installare non ha una licenza non libera. Per aggiungerlo ugualmente la sua licenza deve essere aggiunta nel file mk.conf
# /usr/pkg/sbin/download-vulnerability-list
  • Digest: contiene la lista delle vulnerabilità dei vari pacchetti. Per far sì che pkgsrc ignori questi errori è necessario installarlo ed aggiungere il pacchetto su mk.conf (es.: ALLOW_VULNERABLE_PACKAGES=vim)
# cd /usr/pkg/pkgsrc/pkgtools/digest
# bmake install
  • pax: utility per decomprimere archivi. L'installazione di alcuni pacchetti non potrà essere effettuata se manca questo programma.
# cd /usr/pkg/pkgsrc/archive/pax
# bmake install

Modifiche su Slackware

Editare il file /etc/profile e aggiungete le seguenti righe nei rispettivi PATH

/usr/pkg/man Manuali
/usr/pkg/bin Eseguibili
/usr/pkg/sbin Eseguibili per l'utente root

Aggiungere le librerie di pkgsrc a quelle Slackware

# echo /usr/pkg/lib >> /etc/ld.so.conf

Mantenere e aggiornare il sistema

  • Aggiornare pkgsrc
# env CVS_RSH=ssh cvs -q -z2 -d anoncvs@anoncvs3.de.NetBSD.org:/cvsroot checkout -P pkgsrc
  • Aggiornare i pacchetti

Installare lintpkgsrc per effettuare l'aggiornamento dei pacchetti in maniera automatica

# cd /usr/pkgsrc/pkgtools/lintpkgsrc
# bmake install

Per vedere i vari comandi

# lintpkgsrc -h

Tips

  • Se il software fornito da pkgsrc non è sufficiente è possibile aggiungere pkgsrc-wip (work in progress)
# env CVS_RSH=ssh
# cvs -z3 -d:pserver:anonymous@pkgsrc-wip.cvs.sourceforge.net:/cvsroot/pkgsrc-wip checkout -P wip
  • Utilizzate btrfs (magari montato con l'opzione di compressione lzo) per /usr/pkg ed effettuare degli snapshot del filesystem prima di importanti installazioni o aggiornamenti.
  • Con i dovuti accorgimenti questa guida è applicabile a qualsiasi distribuzione